Pineta Grande Hospital

Endoscopia



Responsabile: Dr. Paolo Coscione






L'impronta chirurgica del P.O. Pineta Grande non poteva prescindere dalla presenza, nel suo contesto, del servizio di Endoscopia Digestiva.


Di routine vengono effettuati esami di:


- Esofagogastroduodenoscopia (EGDS): per formulare diagnosi sulle patologie dell'apparato degerente superiore con eventuali di piccola chirurgia, assolutamente indolori.

- Colonscopia: per formulare diagnosi dell'apparato digerente inferiore con eventuali interventi di piccola chirurgia, anch'essi assolutamente indolori.

- ERCP: per studiare tutte quelle patologie a carico delle vie biliari e del pancreas

- 13C UREA BREATH TEST (UBT): Ricerca dell'Helicobacter Pylori su respiro (esame innocuo eseguibile da tutti, bambini ed adulti)

-MANOMETRIA ESOFAGEA: per valutare la motilità dell'esofago e la funzionalità dello sfintere esofageo inferiore e superiore, utile per indagare la difficoltà alla deglutizione, il dolore toracico non cardiogeno,la motilità dell’esofago in alcune patologie (p.e. sclerodermia), per una valutazione pre e post-chirurgica nel caso di interventi sull’esofago e sul cardias (p.e. ernia jatale) e nel caso in cui sia necessario posizionare un sondino di pH-metria o pH-impedenzometria esofagea delle 24 ore per la valutazione del reflusso gastroesofageo.

-MANOMETRIA ANORETTALE: per valutare la funzionalità dello sfintere anale e la sensibilità dell’ampolla rettale, utile per indagare la difficoltà alla defecazione, l’incontinenza fecale, il dolore anale, l’ipersensibilità rettale, per una valutazione pre e post-chirurgica nel caso di interventi sull’ano-retto (emorroidi, ragade, fistole...) e nel caso in cui sia necessario intraprendere un ciclo di rieducazione del pavimento pelvico (biofeedback).

-pH-IMPEDENZOMETRIA ESOFAGEA: per valutare la presenza, l’entità e la tipologia di reflusso gastroesofageo. E’ utile per indagare la presenza di reflusso gastroesofageo in presenza di sintomi tipici (pirosi, rigurgito) e/o atipici (dolore toracico, disfonia, tosse, etc) e per valutare l’eventuale risposta farmacologica in casi selezionati. E’ più completa della più nota pHmetria esofagea delle 24 ore perché valuta anche la presenza di reflusso debolmente acido o non acido (gas, bile, muco, etc).


Per gli esami manometrici viene utilizzato un sistema ad alta risoluzione EBNeuro di ultima generazione, con catetere perfuso ad acqua a 24 canali, che garantisce una valutazione precisa e dettagliata della motilità esofagea ed anorettale. Il servizio è dotato di due sistemi di videoendoscopia, di ultima generazione Olympus che permettono di avere un'altra risoluzione delle immagini. Il sistema è accessoriato con videogastroscopi della grandezza di 9 e 6 mm, quest'ultimo ideale per effettuare indagine su pazienti in età pediatrica. Il sistema di lavaggio e disinfezione in uso presso il servizio di Endoscopia, uno dei più moderni, consente di lavare e disinfettare in automatico tutti gli strumenti, in conformità con quanto previsto dalle normative in vigore.

 





Copyright 2016, Powered by www.pinetagrande.it. All Rights Reserved