Caricamento

CHIRURGIA GENERALE E D’URGENZA


Il Dipartimento di Chirurgia Generale è situato al 2° piano del Pineta Grande Hospital. Dispone di un totale di 28 posti letto + 2 posti 1°classe con camere per degenti a due letti con bagno, aria climatizzata, impianto TV e collegamento telefonico con accesso dall’esterno. I letti sono 46 dotati di giunti snodabili, sbarre di sicurezza e di tutti gli altri dispositivi per una corretta
mobilizzazione del paziente. Il paziente, in caso necessiti di assistenza, può utilizzare dal proprio letto un pulsante collegato direttamente ad un display video-sonoro ubicato nell’infermeria. Sono disponibili 10 letti a movimentazione elettrica per pazienti obesi con un carico fino a 350 Kg. Sono disponibili su richiesta anche camere private a letto singolo, con e senza salotto e letto per un familiare con trattamento alberghiero e per le quali è previsto il pagamento di una differenza di classe.

L’Unità Operativa è altamente specializzata nella diagnosi e nel trattamento laparotomico e laparoscopico in elezione ed urgenza di tutte le patologie chirurgiche benigne e maligne addominali e pelviche. Inoltre vengono trattate patologie della mammella, del collo (tiroide, paratiroidi) e le ernie ed i laparoceli della parete addominale.

In particolare vengono trattate in laparoscopia patologie quali:

    • Calcolosi della colecisti e delle vie biliari
    • Reflusso gastro esofageo, ernia iatale ed acalasia
    • Patologie benigne dello stomaco
    • Tumori del colon e del retto
    • Patologie del rene e surrene
    • Malattie della milza
    • Ernie inguinali, ombelicali e laparoceli

Ed in urgenza:

    • Appendiciti
    • Peritoniti da perforazione per ulcera o diverticoli
    • Occlusioni intestinali

In oltre vengono eseguite in laparotomie per:

    • Tumori dello stomaco
    • Tumori del pancreas

Per le prestazioni della patologia traumatica, il Trauma Center è parte integrante del sistema SIAT (Sistema Integrato Assistenza Trauma sec. il D.M. del 2004) ed è quindi integrato con il macrosistema regionale 118, con il Pronto Soccorso, il servizio di Rianimazione e Terapia Intensiva, i servizi diagnostici (Laboratorio, Radiologia), con il Centro Trasfusionale e le U.O. Specialistiche di Neurochirurghia, Ortopedia e
Traumatologia, Cardiochirurgia, Chirurgia Toracica, Chirurgia Vascolare e Chirurgia Maxillo-facciale.
Ogni traumatizzato maggiore, dopo l’allertamento da parte del 118, viene preso in carico dal Trauma Team, a responsabilità chirurgica, al quale partecipano tutti gli specialisti.
Dopo una fase di valutazione primaria nell’Emergency Room e dopo la stabilizzazione dei parametri vitali, il paziente
viene ricoverato a seconda delle condizioni in Rianimazione, in Chirurgia d’Urgenza, nei Reparti Specialistici di competenza o avviato
in Sala Operatoria. Nell’ Unità di Chirurgia Generale vengono attuate tutte le moderne procedure di monitoraggio del traumatizzato relative al trattamento non operativo, (T.N.O.) ed a quello chirurgico secondo la moderna filosofia di controllo del danno chirurgico (Procedura di Surgical Damage Control).

Responsabile

Dr. Cristiano Giardiello

C. T. S. : Prof. Fulvio Calise

Coord. Infermieristica:  Inf. Prof.  Maria Teresa Marra





Attività del Dipartimento di Chirurgia Generale

  • CHIRURGIA DEL PAVIMENTO PELVICO
  • OCULISTICA
  • OTORINOLARINGOIATRIA
  • CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ED ESTETICA
  • CHIRURGIA DEL MAXILLO-FACCIALE
CHIRURGIA DEL PAVIMENTO PELVICO

Le patologie trattate presso il Centro del Pavimento Pelvico sono:

  • patologie ano-rettali (ragadi, fistole, neoformazioni)
  • prolasso emorroidario
  • stipsi cronica
  • incontinenza fecale
  • ritenzione urinaria
  • incontinenza urinaria
  • dolore pelvico cronico
  • prolasso rettale e genitale

Tra tutte queste ci sono alcune patologie croniche di difficile diagnosi e trattamento ma con un ampia diffusione e con un importante impatto sociale come:

Stipsi : La stipsi è un sintomo comune e sebbene non esistano molti studi di prevalenza, è possibile stimare una prevalenza compresa tra il 15-30%. In Campania risulterebbero affetti oltre 700.000 soggetti, di cui solo il 30% (209.000) si rivolge al medico. La quota di pazienti affetti da stipsi grave, non responsivi alla terapie di primo livello, è stimabile in circa 69.000.

Incontinenza Fecale: Il range di prevalenza dell’incontinenza fecale nella popolazione adulta viene stimato tra il 2.2 e il 15.3%. Considerando la popolazione adulta della regione Campania, si puo’ stimare che almeno 100.000 persone risultino affette da incontinenza fecale anche se, da dati di esperienza clinica, solo un terzo dei pazienti, circa 34.000, si rivolge al proprio medico. L’incontinenza fecale, oltre che come singola patologia, puo’ presentarsi associata ad incontinenza urinaria: uno studio condotto in Italia su un campione di popolazione femminile ha evidenziato che il problema della doppia incontinenza riguarda il 20.2% delle pazienti affette da incontinenza urinaria.

Nel 30% dei pazienti trattati (circa 10.000), le terapie di carattere conservativo sono inefficaci e quindi questi pazienti sono candidabili ad un trattamento specialistico di secondo livello (neuromodulazione sacrale o chirurgia di correzione della funzione sfinterica).

Incontinenza urinaria: In base alle manifestazioni cliniche, la perdita involontaria di urina puo’ essere classificata come segue:

– incontinenza urinaria da sforzo (o stress): perdita involontaria di urina dovuta ad aumenti della

pressione addominale conseguenti ad esempio a colpi di tosse, starnuti e sollevamento di pesi

– incontinenza urinaria da urgenza e vescica iperattiva (asciutta: sindrome urgenza-frequenza, bagnata: con incontinenza da urgenza)

– incontinenza urinaria mista: associa i sintomi dell’incontinenza da sforzo e da urgenza

La prevalenza dell’incontinenza urinaria varia tra il 10 e il 50% a seconda del tipo di problema considerato e dell’età della popolazione studiata. L’incontinenza da stress e mista sono i tipi più frequenti, l’incontenza da stress riguarda circa il 50% dei pazienti affetti da incontinenza urinaria (in Campania quindi almeno 700.000 soggetti).

Dallo studio multicentrico EPIC la prevalenza della sindrome della vescica iperattiva (che comprende la sindrome da urgenza e frequenza e l’incontinenza urinaria da urgenza) è risultata del 11.6% per le donne e del 10.7% per gli uomini; la stima per la Campania è quindi di circa 520.000 pazienti affetti (> 18 anni). Il 60% circa dei sofferenti (311.000) cerca l’aiuto medico per questo problema e circa l’85% dei pazienti trattati (264.000 pazienti) interrompe l’assunzione dei farmaci, prescritti come trattamento di primo livello, durante il primo anno di trattamento (per mancanza di efficacia ed insorgenza di effetti collaterali) ed è quindi candidabile a trattamenti specialistici di secondo livello offerti da un centro del pavimento pelvico.

Dolore Pelvico Cronico: La sindrome del dolore pelvico cronico è un complesso sintomatologico caratterizzato principalmente da dolore cronico in sede pelvica e/o perineale ed affligge prevalentemente il sesso femminile (con una prevalenza del 3,8%) e si stima che ne soffrano circa 92.000 donne in Campania . Di queste circa il 70% (64.000 pazienti) non trovano una cura risolutiva.

Prolasso Degli Organi Pelvici: Il prolasso degli organi pelvici – vagina, utero, vescica, retto o le anse intestinali – è una patologia invalidante che influisce negativamente sulla qualità della vita e spesso si manifesta con incontinenza urinaria o fecale. È una delle più frequenti indicazioni per interventi di chirurgia pelvica: si stima che ogni 10.000 donne circa 30 si sottopongano ad intervento per prolasso e, non essendo noto il numero di pazienti affetti da prolasso che non ricorre all’aiuto del medico, la valutazione eseguita sui database chirurgici sottostima la gravità del problema.

Il Centro del Pavimento Pelvico offre un approccio multidisciplinare  con prestazionii di diagnosi e cura delle patologie del pavimento pelvico, in particolare trattamenti:

  • conservativo e chirurgico di ragade, fistole e neoformazioni ano-rettali
  • muco-prolassectomia con stapler sec. Longo per prolasso emorroidario
  • interventi di Starr e Transtar per defecazione ostruita
  • disturbi del controllo urinario e fecale (neuromodulazione sacrale, bulking agent, chirurgia
  • dell’incontinenza, sfinteroplastica, graciloplastica dinamica)
  • dolore pelvico cronico (neuromodulazione sacrale)
  • sospensione laparoscopica o transvaginale per prolasso degli organi pelvici
  • riabilitazione del pavimento pelvico

Nell’ambito della diagnostica i servizi offerti saranno:

  • Manometria anorettale
  • Ecografia endoanale/transvaginale/trans perineale
  • Ecocolordoppler
  • Imaging (defecografia/RMN)
  • Urodinamica
  • Endoscopia
  • Vulvoscopia
  • Colposcopia
OCULISTICA

Responsabile:   Dr. Vincenzo Maurino

EQUIPE: Dr. Iura A., Dr. Grassi G., Dr. Iodice S., Dr. Bertoni T., Dr. Di Grazia M., Dr. Di Domenico E. (ortottista), Dr. Gianandrea Sciscio, Dr. Stefano Schiemer, Dr. Francesco Matarazzo.

I Servizi dell’U.O. di Oculistica possono essere divisi in CHIRURGICI E DIAGNOSTICI

I servizi CHIRURGICI sono finalizzati all’esecuzione di interventi veloci, minimamente invasivi, con tecniche di anestesia locale e con una veloce riabilitazione del paziente. Questa caratteristica della moderna chirurgia oftalmica è stata uno dei primi obiettivi dell’U.O. di Oculistica che utilizza le proprie risorse per soddisfare al massimo l’utenza.

I servizi di CHIRURGIA comprendono gli interventi chirurgici di: Chirurgia della cataratta, Chirurgia del glaucoma, Chirurgia dello strabismo, Chirurgia laser dei difetti visivi (fuori convenzione), Chirurgia laser delle malattie della retina e del glaucoma

I Servizi di DIAGNOSTICA prevedono una serie di strumenti adatti ad eseguire le più comuni ed importanti indagini in oftalmologia:

  • Campo visivo computerizzato
  • Topografia corneale
  • Autorefrattometria
  • Fluorangiografia digitale
  • Ecobiometria

Oltre alla DIAGNOSTICA STRUMENTALE, l’U.O. di Oculistica mette a disposizione servizi e consulenze per:

  • Visita refrattiva
  • Biomicroscopia alla LAF
  • Tonometria ad applanazione
  • Esame del fundus oculi.
OTORINOLARINGOIATRIA

Responsabili: Dr. Giovanni Giovenale, Dr.ssa Maria Loreto Romano

L’U.F. di Otorinolaringoiatria presta un attivo servizio di Otorinolaringoiatria sia ambulatoriale che chirurgico.

L’attività chirurgica viene svolta in regime di convenzione col S.S.N. e riguarda tutte le patologie di pertinenza del distretto ORL e del distretto cervico-facciale. Questa attività viene svolta con l’ausilio di strumentazioni chirurgiche di ultima generazione

L’ attività ambulatoriale viene svolta in regime privatistico e si avvale dei più moderni strumenti di endoscopia nasale, auricolare, del cavo orale e laringeo. Vengono eseguiti anche esami audiometrici in cabina silente ed impedenziometrici.

Le principali patologie trattate dall’ U.F. Otorinolaringoiatrica (O.R.L.) sono:

– neoplasie della testa e del collo

– patologia infiammatoria del naso e dei seni paranasali, dell’orecchio, del cavo orale, delle ghiandole salivari maggiori, minori e del collo.

Le maggiori procedure effettuate sono:

– trattamento delle neoplasie della testa e del collo, della patologia infiammatoria del naso e dei seni paranasali, dell’orecchio, del cavo orale, delle ghiandole salivari maggiori, minori e del collo.

Vengono erogate le seguenti tipologie di prestazioni specialistiche ambulatoriali:

– ambulatorio divisionale
– endoscopia prime vie aeree
– inquadramento preoperatorio
– oncologia testa e collo
– ambulatorio radioterapia-oncologia
– audiologia
– esami otovestibolari
– vestibologia e videonistagmografia
– posturografia
– acufenologia
– otomicroscopia
– rinologia
– rinologia avanzata
– foniatria
– foniatria e fonochirurgia
– neurofisiologia faringo-laringea
– ambulatorio apnee ostruttive
– esami audiometrici
– ABR

CHIRURGIA PLASTICA RICOSTRUTTIVA ED ESTETICA

Tutta la patologia traumatica, post-traumatica, congenita e tumorale del viso e del corpo viene trattata con le più moderne tecniche di riparazione, a servizio sia del pronto soccorso che dell’elezione.

Vengono effettuati tutti gli interventi di chirurgia estetica del viso, del seno e del corpo ed interventi di medicina estetica viso e corpo sia per l’uomo che per la donna sia in anestesia generale che locale. Molti di questi trattamenti, vengono effettuati in day-hospital o con ricoveri brevi.

Si effettuano inoltre terapie accessorie cosmetologiche del viso e del corpo..

Il Pineta Grande Hospital assicura il massimo confort e discrezione.

CHIRURGIA DEL MAXILLO-FACCIALE

PRENOTA ORA

logo Pineta Grande BIANCOsito

Social Network

Visit Us On FacebookVisit Us On LinkedinVisit Us On Instagram

Pineta Grande Spa® 2021. Tutti i diritti riservati. Direttore Sanitario dott. Mario Borrelli